Sovana

Il Borgo di SovanaSovana è uno dei paesi della cosiddetta “Area dei Tufi”, si trova nel sud della Toscana in provincia di Grosseto nel comune di Sorano.  E’ stato un importante centro etrusco, borgo medievale, rinascimentale e sede episcopale. Il paese fa parte della lista dei borghi più belli d’Italia promossa dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

sovana
Sovana: Piazza del Pretorio

Le origini di Sovana. I primi abitanti di questa zona furono pastori ed agricoltori che si stabilirono lungo il fiume Armine (l’odierno Fiora). In epoca etrusca con il nome di “Suana” fu alleata di Vulci e sostenne le lotte contro l’espansione di Roma. Con la vittoria romana del 278 a.C. fu elevata a “Municipium” e con lo sviluppo del commercio e dell’artigianato conobbe un lungo periodo di prosperità. Nel V secolo divenne sede vescovile. L’abitato sorse in epoca medievale, in prossimità della Necropoli Etrusca. Verso la fine del V secolo fu conquistata dai Longobardi (594) e consegnata agli Aldobrandeschi. Nel 1020, nacque a Sovana Ildebrando Aldobrandeschi di Soana divenuto celebre, come Papa Gregorio VII. Ereditata dalla famiglia Orsini nel 1293 fu saccheggiata e devastata dai Senesi nel 1410. Con la definitiva caduta di Siena fu annessa al Granducato di Toscana sotto il controllo dei Medici.

sovana
Uno scorcio di Sovana

Cosa vedere a SovanaMolte sono le cose da vedere nel borgo:  il Duomo, dedicato ai Santi Pietro e Paolo, iniziato nell’VIII secolo e completato nel XIII. La Rocca Aldobrandesca, eretta e restaurata dai senesi e dai Medici. Il Palazzo Vescovile, sede e residenza dei vescovi. I ruderi  della chiesa di San Mamiliano. La chiesa di Santa Maria Maggiore, risalente al XIII secolo. Il Palazzo dell’Archivio e il Palazzo Pretorio, risalente al 1200. Il Palazzo Bourbon del Monte e la casa dove è nato Papa Gregorio VII. L’Area Archeologica di Sovana e la necropoli Etrusca di Poggio Felceto con la Tomba Ildebranda. La necropoli di Sopra Ripa con la Tomba della Sirena. La Tomba del Tifone, la Tomba Folonia, la Tomba del Sileno e la Tomba dei Colombari. La Vie Cava di Poggio Prisca, la Via Cava detta “il Cavone” e la Via Cava di San Sebastiano.